Salva le tue giornate speciali da problemi improvvisi, anche se pensavi che non ci fosse rimedio per gli imprevisti

Solitamente gli imprevisti, le sfortune, gli accidenti, capitano sempre e comunque quando c’è di mezzo un’occasione importante, una riunione vitale, una cena con un cliente grosso, un compleanno e chi più ne ha più ne metta.

Non so se ci sia una legge o se semplicemente siamo sempre tutti molto sfortunati.

La realtà dei fatti però è questa, se pensi che tutto debba essere perfetto, ecco in quel momento certamente arriveranno i primi problemi.
Questo è esattamente quello che è successo a Damiano, mentre passava settimane a progettare l’anniversario perfetto per sua moglie Eleonora.

Io raramente sono vanaglorioso o pieno di me, ma mi sento proprio di dire: ho salvato un matrimonio!

Ora penserai che sto un po’ esagerando, ma se avessi visto l’espressione sul viso di Damiano non la penseresti così.

Damiano è sposato da 20 anni con Eleonora, una bellissima donna, che ha a fatica strappato dalle grinfie dei bellocci di paese, quando era un ragazzetto di 17 anni, un po’ sfigato che la guardava con occhi sognanti senza nemmeno immaginare di parlarci un giorno.

Quest’anno era il loro ventesimo matrimonio, 20 anni di felicità e due bambini bellissimi, ma non sono qua per fare pubblicità alla loro famiglia in realtà.

Quindi praticamente per quest’occasione speciale Damiano decide che avrebbe fatto le cose in grande, avrebbe lasciato i bambini dalla suocera, avrebbe fatto uscire Eleonora prima dal lavoro fingendo un’emergenza, le avrebbe fatto trovare quel vestito che voleva comprarsi da mesi sul letto.

Poi l’avrebbe aspettata al ristorante dove le aveva fatto la grande proposta e la serata si sarebbe conclusa nella loro splendida jacuzzi che si erano concessi come regalo qualche anno prima, ma che non riuscivano mai a sfruttare tra lavoro, bambini e quant’altro.

Ovviamente caso vuole che due settimane prima della grande serata la mitica vasca inizia a perdere, Damiano un po’ in panico, apre il pc e chiama il primo idraulico disponibile a Milano.

Lui arriva, si attiva, si adopera, riceva una telefonata e sparisce.

Esatto, nel nulla totale, completo.

Pronuncia la solita frase “vado a prendere un pezzo e torno” e non si fa più vedere.

Passano un paio d’ore e non è ancora tornato, Damiano lo chiama, lo richiama, ma non c’è niente da fare.

È sparito.

Quello che le persone non sanno è che gli idraulici non sono stupidi, non spariscono nel nulla così senza un motivo, tutte le volte che vi dicono che arrivano, ma poi perdete le loro tracce è perché hanno ricevuto una chiamata più allettante, un cliente più grosso, più proficuo e possono sacrificare te, che sei un pesce piccolo.

L’ho dovuto fare anche io, prima di mettermi in proprio, le direttive erano quelle e non ti puoi distaccare più di tanto.

Ma giustamente a te come a Damiano non frega niente degli affari più o meno convenienti dell’idraulico di turno, tu hai bisogno di qualcuno che rispetti la parola data come si fa in tutti gli altri lavori del mondo.

Quindi tornando a Damiano, la sua serata stava per finire in niente, dopo aver fatto finta di non aver preparato niente per due settimane, ora probabilmente sarebbe accaduto davvero, perché non solo la Jacuzzi non funzionava ma nello smanettare fra cose varie e lasciarle lì scoperte ora anche lo scarico del water non funzionava.

Non se ne parlava proprio di uscire, festeggiare, mentre i bambini il giorno dopo non avrebbero potuto nemmeno andare in bagno. La perdita poi stava peggiorando, probabilmente si doveva stare dalla suocera qualche giorno.

Ma agli idraulici cosa gliene frega di quello a cui devi rinunciare tu, se possono guadagnare qualcosa in più?

È questo il punto, io l’ho visto succedere tante volte.

Tornando a Damiano, un giorno a cena da un suo amico di Cornaredo gli ha consigliato i miei servizi, io sono arrivato e nel tempo necessario ho risolto il problema a 2 giorni dal grande evento (che so essere andato benissimo).

Io non sono il salvatore, un genio o chissà che, il punto è semplicemente che io rispetto la parola data, non posticipo, non corro dietro a qualche euro in più e questo posso assicurarti che è un evento rarissimo.

Se un grosso cliente mi chiama mentre svolgo un lavoro più piccolo, rispondo o richiamo in massimo 47 minuti (li ho contati giuro!) e me ne occupo appena ho finito il lavoro che sto svolgendo.

Non è un’impresa, non è difficile, ma posso assicurarti che è ben raro trovare chi ragiona in questo modo.

Damiano è stato fortunato, perché ha cenato con un amico, proprio di Cornaredo, dove ho sede io, ma se non fosse successo?

Niente anniversario in grande stile. Niente festa che aspettavo da anni e, se mi posso permettere, una grande lite prevista all’orizzonte.
Se hai bisogno di un idraulico e non vuoi finire nei soliti meccanismi e rimanere lì ad aspettare qualcuno che non tornerà mai

P.s. non si sai mai quando il tuo bagno si prepara ad rompersi, può essere da un momento all’altro, non aspettare quel momento per metterti alla ricerca, salva ora il numero del tuo amico idraulico e sii pronto per ogni evenienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *